PGTU: Piano Urbano Generale del Traffico

Il Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) è lo strumento di pianificazione del traffico, finalizzato al "miglioramento delle condizioni della circolazione e della sicurezza stradale, la riduzione dell'inquinamento acustico ed atmosferico ed il risparmio energetico, in accordo con gli strumenti urbanistici vigenti e con i piani di trasporto nel rispetto dei valori ambientali" (art. 36 del Codice della Strada). L'ambito di intervento del PGTU considera i principali campi di criticità (inquinamento, incidentalità, congestione) che, quotidianamente, affliggono la vita dei cittadini, peggiorandone salute, sicurezza e qualità della vita.

L’Amministrazione Comunale ha stabilito un percorso in tre fasi per la definizione e approvazione del PGTU:

Fase 1: Analisi dello stato di fatto, analisi dei flussi e della occupazione degli spazi di sosta.

Fase 2: Definizione e condivisione degli obiettivi, in termini di intermodalità (percentuali di mobilità realizzata con veicoli, trasporto pubblico locale o biciclette, altro) e valori assoluti dei flussi.

Fase 3: Definizione delle azioni necessarie per ottenere gli obiettivi.

La Fase 1 è uno strumento necessario per risolvere l’asimmetria informativa tra i vari attori cittadini e quindi realizzare la Fase 2 attraverso la massima partecipazione di cittadini, associazioni economiche, culturali e ambientaliste, istituzioni ed Enti. Oggi 4 giugno, vengono presentati i principali risultati della Fase 1 realizzata da Forlì Mobilità Integrata e dai suoi consulenti, attraverso misure e campionamenti con 88 postazioni fisse, mobili e droni.Nel file in allegato, sono contenute le tavole che con i principali flussi e analisi del traffico urbano, del centro storico e della mobilità ciclabile e veicolare, e le analisi sulla offerta e domanda di sosta in centro storico.Particolarmente rilevante è il confronto tra i flussi misurati nel 2007 e nel 2015. La nuova tangenziale ha alleggerito il traffico veicolare su molti assi viari, con riduzioni in alcuni punti anche fino al 50-55 % e aumenti in corrispondenza degli accessi alla tangenziale.Per quanto riguarda il centro storico, gli accessi nella fascia oraria di punta, 7:30 - 8:30 sono pari a 2600 veicoli, 640 biciclette a febbraio (che aumentano a 780 a maggio). La domanda di sosta per centro e aree a corona è pari a circa 3.400 stalli, nel centro storico e 3.300 nei viali a corona e nella zona stazione.  L’offerta complessiva è di 8730 stalli, di cui 4857 nel centro storico, 3053 nei viali a corona e 820 nella zona della stazione ferroviaria; 4545 stalli sono a pagamento, 3458 a sosta libera, 627 con disco orario.Tuttavia, vi sono alcune criticità puntuali, in particolare per la zona Stazione in cui la domanda supera l’offerta e per la zona del Campus universitario.I dati si riferiscono a febbraio 2015, periodo in cui è in vigore la promozione di riduzione delle tariffe orarie di sosta nel centro storico.Dal confronto con i dati del 2014, in cui era in vigore una tariffa superiore, risulta che nel giorno feriale medio il valore di occupazione per le principali piazze del centro si mantiene pressoché costante, mentre nelle giornate di mercato e soprattutto nel pomeriggio di sabato, emerge un incremento della domanda, probabilmente causato da maggiore attrattività del centro per utenti occasionali.La ripartizione modale prevede che il 60% circa dei trasferimenti avviene con auto, 19% con bici, 5% con TPL, 6 % a piedi, 10 % con altro (moto, taxi), dati sostanzialmente equivalenti a quelli del 2007.Questo rappresenta un indice oggettivo dei risultati ottenuti per la valorizzazione del centro storico e grazie all’azione congiunta di amministrazione, Fondazione e imprenditori.

Allegato 1: Tavole con i principali flussi e analisi del traffico urbano, del centro storico e della mobilità ciclabile e veicolare, e le analisi sulla offerta e domanda di sosta in centro storico:

TAVOLA 3 - Punti di rilevamento del traffico veicolari

TAVOLA 4a - Flussi veicoli 2007 mattino TAVOLA 4b - Flussi veicoli 2007 sera

TAVOLA 5 - Flussi veicoli 2015 mattino

TAVOLA 7 - Differenza flussi 2015 vs 2007

TAVOLA 8 - Flussi veicoli 2015 sera TAVOLA CS1 - Flussi accesso al centro storico

TAVOLA CS2 - Offerta di sosta

TAVOLA CS3 - Domanda di sosta (diurno)TAVOLA CS4 - Domanda di sosta (serale, residenti)

TAVOLA CS5 - Mobilità ciclabile centro storico

A seguire due link esterni con:

1) Relazione Presentazione PGTU 1° Fase

2) Presentazione PGTU 1° Fase con tavole in HD