Spedizione News Letter per informare delle scadenze legate al rinnovo delle autorizzazioni di sosta e/o accesso nel centro della città di Forlì per l'anno 2017

In questi giorni FMI sta inviado alla posta elelttronica di coloro che sono in possesso di un permesso di sosta la seguente news letter per informare dell'immminente scadenza dei permessi/accessi in centro città in loro possesso. La News letter trasmessa è la seguente:

 

Prot. n. _482/2016___

Oggetto: Rinnovo autorizzazioni di sosta e/o accesso nel centro della città di Forlì per l'anno 2017

Gentile Sig.ra/Sig.,

con la presente siamo a comunicare che l'attestazione/autorizzazione annuale di accesso e sosta in suo possesso per accedere e/o sostare nel centro della città di Forlì, scade il 31.12.2016 e la sua validità, come da regolamento, è prorogata fino al 28 Febbraio 2017, termine ultimo per provvedere al rinnovo per l'anno.

Segnaliamo che vi sono due semplici modalità per procedere al rinnovo:

1°) direttamente online accedendo dal sito web di FMI ( www.fmi.fc.it ), attraverso l’area riservata seguendo alcune semplici indicazioni guidate (in questo caso è necessario avere a disposizione una carta di credito per effettuare il pagamento);

2°) presentandosi direttamente presso l’ufficio sosta FMI (via Lombardini, 2 a Forlì).

Per tutti coloro che sono in possesso di “permessi a pagamento”, e decideranno di rinnovarli presentandosi presso gli uffici di Forlì Mobilità Integrata (via Lombardini, 2 - Ingresso porta a vetri), il rinnovo dei permessi è possibile a partire da lunedì 2 gennaio 2017 e al fine di evitare di incorrere in sanzioni, si consiglia di presentarsi presso gli uffici (entro e non oltre il 28 Febbraio), con il necessario anticipo, per evitare di incorrere in “lunghi periodi di attesa”, a causa dell'alta affluenza di persone che si prevede possano presentarsi negli ultimi giorni utili antecedenti la scadenze del rinnovo.

Per il rinnovo, sarà necessario essere muniti di un valido documento di riconoscimento, ed eventuale delega per effettuare solo ed esclusivamente il pagamento della quota di competenza dell'anno 2017, che potrà essere versata in contanti, con carta di credito/bancomat o tramite assegno bancario.

Per coloro che sono in possesso di “permessi gratuiti”, e che nell'anno 2016, rispetto alla data del rilascio permessi, non hanno subito nessuna variazione delle condizioni comprovanti lo status di aventi diritto (es: residenza, dati anagrafici, stato di famiglia ecc...), si comunica che i permessi saranno rinnovati per l'anno 2017 direttamente dagli uffici di FMI.

Tale modalità è stata avviata, al fine di migliorare il servizio evitando al cliente di presentarsi allo sportello.

Solo nel caso in cui fossero mutate le condizioni fondamentali per il possesso del permesso, si invitano i titolari a presentarsi presso gli uffici di FMI, per comunicare le variazioni sopravvenute, richiedere l'aggiornamento dei dati inseriti nel sistema informatico e verificare la titolarità del permesso o se esso debba essere annullato e riconsegnato.

Nel caso in cui, in seguito ai controlli effettuati d'ufficio dagli operatori di FMI, si verificassero anomalie o mancata corrispondenza dei dati comunicati all'apertura della pratica, rispetto alla situazione attuale, gli uffici provvederanno alla revoca del permesso e alle eventuali segnalazioni conseguenti.

Per coloro che sono in possesso di “permessi di accesso e/o sosta, (da questa procedura sono esentati i Residenti e gli Enti)il cui primo rilascio è avvenuto nel 2012 è necessario procedere, oltre al pagamento annuale del permesso, anche al rinnovo della pratica originale al costo di 5 euro .

Per i TM (trasporto merci) allegare nuova marca da bollo da € 16,00 per una validità di altri 5 anni.

Si informa che gli uffici di Forlì Mobilità Integrata sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 7:45 alle 18:00, al sabato dalle 7:45 alle 13:30, per eventuali informazioni tel: 0543-712580 o web: www.fmi.fc.it , l’occasione è gradita per porgere cordiali saluti.

Forlì Mobilità Integrata s.r.l

Ufficio Sosta

 

Data news:   30 dicembre 2016