Bando Ministeriale - Forlì classificata fra le prime 12 d'Italia

Dal Ministero dell'Ambiente arrivano quasi un milione di euro, precisamente 999.978 euro, per il progetto di mobilità sostenibile che il Comune di Forlì ha presentato alla partecipazione di un bando ministeriale. Sono atate premiate la qualità delle proposte e il lavoro di squadra, nell'ambito di un programma sperimentale nazionale promosso dal Ministero dell'Ambiente e dal parlamento. 

Il progetto, dall'importo complessivo di 1.666.630 euro, è stato inserito nella graduatoria del Ministero ed è risultato 12esimo su 109 partecipanti in ambito nazionale.

Si tratta di un progetto elaborato e di un insieme di azioni che puntano a migliorare le abitudini di mobilità delle persone negli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola".

L'obiettivo, in generale condiviso e preannunciato da tutti gli strumenti di pianificazione dei trasporti vigenti (comunali, regionali, nazionali ed europei), è quello di ridurre l'uso dell'auto privata a favore di mezzi eco-sostenibili come la bicicletta e il trasporto pubblico. Oltre alla qualità del progetto dal punto di vista tecnico ed economico, la valutazione premiante ottenuta da parte del Ministero ha tenuto conto della stretta collaborazione fra l'Amministrazione e Forlì Mobilità Integrata s.r.l., che è partner del progetto.

Va inoltre sottolineato che le azioni contenute nel progetto sono misure strettamente correlate con quanto previsto dal nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile già varato dalla Giunta Comunale e che ora sta seguendo l’iter verso l’approvazione definitiva che culminerà con il confronto e il voto in Consiglio Comunale".

Questo importante risultato motiva tutta l'Amministrazione ancora di più nel proseguire il complesso percorso che stiamo realizzando su diversi fronti per migliorare la sostenibilità ambientale.

Gli uffici stanno lavorando seguendo una visione integrata nell’ambito del Piano sulla Mobilità Sostenibile, per disegnare la città del futuro che deve avere sempre ben presenti gli obiettivi di tutela delle persone, il rispetto dell'ambiente e uno sviluppo sostenibile.

Il progetto

Il progetto prevede tre macro-azioni:
1) realizzazione di interventi;
2) azioni di promozione e comunicazione;
3) azioni di monitoraggio.

In particolare si prevede:
•    il potenziamento dei sistema di Bike Sharing
•    un nuovo sistema “Info-City” e “Info Mobilità”
•    nuovi progetti “Pedibus” e “Bicibus”
•    realizzazione di una Ciclostazione presso la stazione ferroviaria
•    depositi protetti per biciclette
•    corsie ciclabili
•    “Zone 30”
•    forniture di biciclette per esigenze di lavoro
•    “Buoni mobilità” per spostamenti casa-scuola e casa-lavoro
•    progetti di educazione stradale e guida ecologica
•    acquisto di nuove pensiline per fermate autobus

Per quanto riguarda le altre macro-azioni, sono previste campagne mirate di comunicazione e di monitoraggio dei progetti finanziati.

Data news:   28 settembre 2017